(0)
articoli in carrello: (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 € 0 € 0 articoli nel tuo carrello

Studiare a casa in modo efficace

Studiare a casa in modo efficace

Come usare il proprio tempo

compiti a casa. come aiutare tuo figlio nello studio

Gli studenti dovrebbero puntare a definire un programma di studio realistico, che sia compatibile con i loro impegni e che tenga conto dei momenti della giornata in cui studiano meglio. Inoltre, sarebbe utile che trovassero un ambiente adatto dove potersi concentrare.

In questo articolo tratto da Compiti a casa. Come aiutare tuo figlio nello studio di Carol Vorderman, parleremo dello studio a casa e di come un apprendimento efficace non dipenda dalla quantità di ore trascorse sui libri, ma dal modo in cui si usa il proprio tempo; nello specifico vedremo:

  • L'apprendimento mirato
  • Dove studiare
  • Multitasking
  • Prefissarsi obiettivi realistici
  • Alimentazione, attività fisica e sonno
  • Organizzazione

L'apprendimento mirato

Brevi sessioni di apprendimento mirato sono più efficaci di lunghi periodi di studio superficiale. Una sessione di studio senza interruzioni è indubbiamente necessaria, ma non dovrebbe durare troppo a lungo. Bisognerebbe sempre intervallare le sessioni lunghe con pause brevi ma regolari.


Dove studiare

Gli studenti dovrebbero pianificare le proprie sessioni di studio in base al momento in cui sono più efficienti, giorno o sera che sia. Dovrebbero anche scegliere un ambiente di studio in cui non corrono il rischio di essere disturbati o distratti.


Multitasking

È possibile che alcuni studenti ritengano di essere in grado di fare più cose alla volta, come chattare e scrivere SMS mentre fanno i compiti, ma ogni interruzione disturba la concentrazione di una sessione di studio. Tuttavia, alcuni stimoli possono rivelarsi utili, come ascoltare la musica; inoltre, alcuni studenti potrebbero preferire il via vai e il brusio di una biblioteca piuttosto che una stanza isolata. L’ideale sarebbe cercare di eliminare le potenziali distrazioni dallo studio.


Prefissarsi obiettivi realistici

Agli studenti più insicuri o a coloro che devono portare a termine compiti particolarmente ostici è consigliabile porsi dei traguardi raggiungibili. La partenza è il momento più complicato. Uno studente potrebbe scegliere di dedicarsi a un dato compito per mezz’ora, cosa che implicherebbe una sessione di studio breve e concentrata. È possibile che il coinvolgimento dello studente diventi tale da indurlo a continuare più a lungo.


Alimentazione, attività fisica e sonno

Gli studenti dovrebbero cercare di seguire un’alimentazione equilibrata, includendo sempre quei cibi considerati benefici per l’attività del cervello, come il pesce, ricordando di bere molta acqua, limitando la caffeina e le bevande ricche di zuccheri. Staccare gli occhi dallo schermo per fare un po’ di attività fisica è indicato per sviluppare le idee; infine, anche dormire in modo regolare è molto importante.


Organizzazione

Una scrivania ordinata è indice di una mente ordinata: ciò dimostra l’importanza di creare un ambiente appositamente dedicato solo allo studio. Se lo spazio in casa scarseggia, basterà ricavare un angolino in una stanza qualunque. L’importante è separare lo studio da tutte le altre attività. Soluzioni per ordinare il materiale, come schedari e cartelline, permettono di nascondere alla vista il materiale scolastico quando non serve.

Ultime dal blog

Articoli di approfondimento ispirati dalle nostre pubblicazioni. Leggi tutti gli articoli >>
Gli stili di apprendimento nello studio

Gli stili di apprendimento nello studio

quali sono e cosa li caratterizza

Cos’è la trigonometria?

Cos’è la trigonometria?

Cosa studia la trigonometria

Calcolo mentale: la moltiplicazione

Calcolo mentale: la moltiplicazione

Come moltiplicare senza calcolatrice