(0)
articoli in carrello: (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 € 0 € 0 articoli nel tuo carrello

Test di valutazione funzionale

Test di valutazione funzionale

Test per gli arti superiori



I due test seguenti hanno l’obiettivo di integrare il potenziale di movimen­to funzionale completo attorno all’articolazione della spalla e al cingolo scapolo-omerale. Eseguirli consentirà di mettere in risalto limitazioni e problemi della spalla poco appariscenti.

In questo articolo tratto dal libro Personal Trainer Funzionale analizzeremo due Test necessari a mettere in risalto limitazioni e problemi della spalla:

  • Pacca sulla spalla
  • Grattarsi la schiena

Pacca sulla spalla

Descrizione

Il cliente si posiziona in stazione eretta di fronte a voi, dandovi le spalle; la postura è neutra, le braccia sono lungo il corpo, i piedi alla larghezza del bacino e la testa rivolta in avanti.

Esecuzione 

Il personal trainer chiede al cliente di flettere, ruotare lateralmente e abdurre il braccio in modo da portarlo in alto e dietro il capo, a contatto con la schiena. 

Osservazioni 

Controllare se sono presenti limitazioni o dolore, se il cliente utilizza compensazioni per eseguire il movimento, se c’è simmetria tra il lato destro e quello sinistro del corpo.

Compensazioni 

Le più comuni si avranno a livello cervicale, con la testa che si muove in avanti.

Considerazioni 

Il test, di esecuzione relativamente facile, mette in evidenza la scarsa mobilità a livello scapolo-omerale

Suggerimenti 

Esercizi di allungamento di grande dorsale, cuffia dei rotatori, deltoidi e pettorale. Esercizi di forza integrata con attenzione sul lavoro scapolare.

Punteggio
0 Se il cliente non riesce a posizionarsi correttamente o accusa dolore.
1 Se il cliente non riesce a posizionare il braccio sulla spalla o se utilizza compensazioni.
2 Se il cliente riesce a posizionare il il braccio sulla spalla ma ha ancora bisogno di compen¬sazioni.
3 Se il cliente esegue il test correttamente senza ricorrere a compensazioni.

Grattarsi la schiena

Descrizione 

Il cliente si posiziona in stazione eretta di fronte a voi, dandovi le spalle; la postura è neutra, le braccia sono lungo il corpo, i piedi alla larghezza del bacino e la testa rivolta in avanti.

Esecuzione 

Il personal trainer chiede al cliente di estendere, addurre e ruo¬tare medialmente il braccio in modo da portare la mano dietro il corpo, a contatto con la schiena.

Osservazioni 

Controllare se sono presenti limitazioni o dolore, se il cliente utilizza compensazioni per eseguire il movimento, se c’è simmetria tra il lato destro e quello sinistro del corpo.

Compensazioni 

Le più comuni si avranno a livello scapolare; in molti casi si osserverà il fenomeno della “scapola alata” (condizione presente quando si ha un posizionamento anomalo della scapola che, invece di rimanere piatta contro la cassa toracica, sporge verso l’esterno del torace).

Considerazioni 

Il test, di esecuzione relativamente facile, mette in evidenza la poca mobilità a livello scapolo-omerale.

Suggerimenti 

Esercizi di allungamento di grande dorsale, cuffia dei rotatori, deltoidi e pettorale. Esercizi di forza integrata con rotazioni combinate con flessioni ed estensioni, con particolare attenzione sul lavoro scapolare.

Punteggio 

0 Se il cliente non riesce a posizionarsi correttamente o accusa dolore.
1 Se il cliente non riesce a posizionare il braccio sotto la scapola o utilizza compensazioni.
2 Se il cliente riesce a posizionare il braccio sotto la scapola ma ha ancora bisogno di compensazioni.
3 Se il cliente esegue il test correttamente senza ricorrere a compensazioni.

Ultime dal blog

Articoli di approfondimento ispirati dalle nostre pubblicazioni. Leggi tutti gli articoli >>
Studiare a casa in modo efficace

Studiare a casa in modo efficace

Come usare il proprio tempo

Calcolo mentale: la moltiplicazione

Calcolo mentale: la moltiplicazione

Come moltiplicare senza calcolatrice

Matematica in pillole: Le Percentuali

Matematica in pillole: Le Percentuali

Cosa sono e come comprenderle