(0)
articoli in carrello: (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 € 0 € 0 articoli nel tuo carrello

Performance ciclistica: Mountain Bike (Cross Country)

Performance ciclistica: Mountain Bike (Cross Country)

MBT e competizioni agonistiche su due ruote

“Per essere grandi ciclisti di mountain bike, dovete possedere innumerevoli qualità. In termini fisici servono resistenza, velocità e potenza e si deve essere il più leggeri possibile. Dovete avere capacità tecniche per affrontare qualsiasi condizione. Mentalmente, dovete essere determinati e tenaci, ma anche in grado di adattarvi ai cambiamenti di condizioni e percorso. In sostanza, questo è uno degli sport più duri al mondo.”

Oli Beckingsale (tre volte campione olimpico britannico su mountain bike)

In questo articolo tratto dal libro Performance Ciclistica Approfondiremo:

  • Le Caratteristiche delle Gare MTB;
  • Le esigenze delle gare MTB.

Caratteristiche delle gare di MTB 

Le necessità imposte dalla mountain bike da cross country (MTB) sono decisamente diverse da quelle riscontrabili in altri eventi ciclistici di resistenza. Di solito, una gara di MTB a livello senior richiede circa due ore per essere completata. Il percorso di gara è sempre fuori strada e di solito si compone di cinque-sette giri. Ogni giro è di circa 4-8 km e le salite possono coprire da una a diverse centinaia di metri in ciascuna sezione di gara. La velocità media può variare molto, ma di solito si aggira tra i 20 e i 25 km • h-1. 

Negli ultimi tempi c’è stato un tentativo di cambiare le gare ad alto livello, la Coppa del Mondo dell’Union Cycliste Internationale (UCI), il Campionato Mondiale e le Olimpiadi. In questi contesti le competizioni sono diventate più brevi, con giri più corti e una conseguente riduzione della lunghezza e della durata della gara. In questo modo, molte delle principali gare di MTB non comportano più il tradizionale “stile alpino” che comprendeva scalate lunghe, aperte e dure. Oggi la tendenza è piuttosto lo “stile parco”, ovvero gare su percorsi boschivi con salite e discese brevi, chiuse e tecniche.

Le discese possono spaventare e spesso comprendono un tratto veloce e particolarmente difficile oppure un’alternativa meno complessa, ma più lunga e/o lenta. Gran parte della gara può svolgersi su percorsi stretti, rendendo difficili o impossibili i sorpassi. Per questo motivo i ciclisti partono da una griglia, in ordine di classifica. Generalmente la prima parte del percorso è in curva, breve ma aperta, in modo da permettere la lotta per la posizione prima dell’incanalamento in zone strette. 

Esigenze fisiche delle gare di MTB 

In termini fisici, una gara di MTB è probabilmente il tipo di competizione più esigente tra quelle che si svolgono in una singola giornata. È necessario essere in un ottimo stato di forma, sia aerobica che di resistenza. A causa delle frequenti salite e accelerazioni, si deve inoltre essere molto leggeri.


I ciclisti di questa specialità subiscono forti impatti lombari, devono perciò essere ben preparati e condizionati fisicamente e possedere una grande forza. La media di emissione di potenza dei migliori ciclisti su MTB non appare eccezionalmente alta a prima vista. Ciò non dipende naturalmente da uno scarso stato di forma, ma dall’ampia variabilità degli sforzi da compiere durante il percorso. La media di potenza di un campione, perciò, potrebbe anche aggirarsi attorno ai 330-350 W. Si deve ricordare però che nel corso della competizione il ciclista sarà portato a compiere sforzi anche oltre i 1000 W, magari su brevi salite particolarmente ripide, in accelerazioni o sorpassi. Non è raro notare un aumento di oltre 50 W quando la potenza media viene ricalcolata come Potenza Normalizzata.


Lo sforzo necessario in salita o in accelerazione è decisamente minore se il peso del ciclista e dell’attrezzatura sono limitati. Non sorprende, dunque, che i migliori ciclisti su MTB mostrino un’emissione di potenza impressionante se confrontata con il loro peso corporeo (rapporto potenza-peso). Il massimo rapporto potenza-peso dei ciclisti di questa disciplina spesso supera gli 8 W • kg-1 di massa corporea e il loro consumo massimo di ossigeno (VO2max) si aggira attorno a 85 ml • kg-1 • min-1.  

Ultime dal blog

Articoli di approfondimento ispirati dalle nostre pubblicazioni. Leggi tutti gli articoli >>
La power bag nell'allenamento funzionale

La power bag nell'allenamento funzionale

La storia e le varia tipologie di questo attrezzo