(0)
articoli in carrello: (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 € 0 € 0 articoli nel tuo carrello

Yoga per la Corsa: i mantra

Yoga per la Corsa: i mantra

Cosa sono, a cosa servono e quando usarli


“Mantra” significa “strumento della mente” in sanscrito ed è una parola o una frase breve ripetuta di continuo in silenzio o ad alta voce per scuotere la mente verso un determinato stato. 

I mantra possono essere motivazionali o tranquillizzanti e sono decisamente positivi. I corridori usano i mantra come richiami per la fiducia prima di una gara per calmare i nervi e infondere la sensazione di meritarsi di essere lì («Sono forte e sono pronto») o li cantano a metà gara per alleviare stanchezza e dolore («Corro veloce, sono forte, posso correre per tutto il giorno»). 

Ricordate: il corpo ottiene ciò che la mente crede.  

In questo articolo tratto da Yoga per la Corsa scopriamo 

  • Quali sono i principali tipi di mantra;
  • Come usare i mantra per influenzare il ritmo della corsa;
  • i Mantra dei Corridori famosi.

Quali sono i principali tipi di mantra?

I mantra possono essere: 

  1. Personali: scegliete una parola o una frase che incoraggi la zona più debole. Se soffrite di tensione, canticchiate «rilassati e lasciati andare» e sentite le spalle abbassarsi. Per migliorare la postura dite: «prima la forma, la velocità verrà poi»; 
  2. Presenti: usate la forma «io sono» per collocarvi nel momento presente. Lo yoga insegna che analizzare il passato e preoccuparsi per il futuro crea stress fisico e mentale. Dimenticatevi quindi della vostra partenza sbagliata e smettete di chiedervi se riuscirete a guadagnare tempo o meno;
  3. Positivi: i mantra non sono mai negativi. Inserite una serie di istruzioni positive come «Io posso e io sono» per riavviare un corpo indebolito;
  4. Attivi: se siete affaticati, dite: «corri veloce» o «corri forte» per riprendere il ritmo. È l’equivalente motivazionale di avere un allenatore che ti urla nell’orecchio. Altre parole d’azione sono: «forza», «sprint», «vai» e «veloce». 

Mantra e ritmo della corsa

In caso di mancanza di musica motivazionale durante il giorno della gara un mantra più lungo sincronizzato alla falcata manterrà il ritmo della corsa. Provate con: «prima la forma, la velocità verrà poi» o «piedi veloci, gambe forti, posso farlo per tutto il giorno». Il ritmo delle parole dovrebbe sincronizzarsi alla falcata e alla respirazione per favorire una sensazione di flusso tra corpo e mente che lavorano come unica unità. Provate con combinazioni di parole usando i suggerimenti della pagina seguente per trovare un mantra più lungo o un’affermazione che stia bene con la vostra andatura. Naturalmente, l’obiettivo è quello di dare un calcio motivazionale, ma, se non altro, sincronizzare mantra e falcata vi farà passare il tempo ed eliminerà i pensieri negativi.  

Mantra di corridori famosi

Vi state scervellando per trovare il vostro mantra? Prendete ispirazione dai mantra di corridori e triatleti famosi:  

  • Non mollare mai.Chrissie Wellington, campionessa mondiale di Ironman; 
  • Definisci te stesso.Deena Kastor, fondista statunitense;  
  • Ogni giorno sii il meglio di quello che puoi essere.Paula Radcliffe, detentrice del record mondiale di maratona;
  • Sii acqua.’ (dal mantra di Bruce Lee). Bolota Asmerom, corridore su media distanza statunitense.