(0)
articoli in carrello: (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 € 0 € 0 articoli nel tuo carrello

Ciclismo: 13 buoni motivi per allenarsi con i misuratori di potenza

Ciclismo: 13 buoni motivi per allenarsi con i misuratori di potenza

Vantaggi e benefici dell'uso di questo strumento

Negli ultimi anni si è assistito a un chiaro incremento delle vendite dei misuratori di potenza e dell’interesse nei confronti dell’allenamento con questi strumenti. Allenarsi con un misuratore di potenza presenta molti vantaggi.

In questo articolo tratto da Manuale completo di ciclismo di Van Dijk, Van Megen e Vroemen vedremo insieme:

  • 13 benefici dell'uso del misuratore di potenza

13 benefici dell'uso del misuratore di potenza

1. Allenarsi con un misuratore di potenza offre una panoramica completa dello sforzo.

Un misuratore di potenza registra lo sforzo dal punto di vista della circolazione sanguigna (frequenza cardiaca) e dal punto di vista muscolare (potenza in watt). I dati di questo strumento mostrano esattamente quanto tempo avete speso sulle vostre zone target. Individuate le aree che vi interessano sulla base dei dati della corsa (in salite, sprint e fughe) e analizzateli da soli o insieme al vostro allenatore.

2. Aggiunge una dimensione in più al monitoraggio della frequenza cardiaca.

La FC da sola non suggerisce come migliorare le vostre prestazioni effettive, ma indica solo con quale frequenza batte il vostro cuore. Un misuratore di potenza monitora la quantità di lavoro al secondo e analizza la vostra efficienza confrontando la frequenza cardiaca con la potenza espressa, la cadenza e la velocità.

3. Potete analizzare l’evoluzione della vostra forma fisica.

Grazie a questo strumento, potrete avere la certezza che la vostra forma fisica migliora e sapere quando raggiunge un picco. Tenendo traccia del punteggio relativo allo stress da allenamento (TSS, Training Stress Score) e dei livelli del fattore di intensità (IF, Intensity Factor), potrete evitare di esagerare e di conseguenza di incorrere nel sovrallenamento.

4. Potete analizzare meglio le vostre gare.

Un misuratore di potenza può aiutarvi ad analizzare meglio la prova. Infatti, potrete vedere con facilità se e in quale punto avete usato troppa energia. Avete fatto un errore tattico in una gara, ma non ve ne siete resi conto sul momento? Avete usato troppa energia e siete rimasti a corto? Analizzando i dati dopo la corsa, potrete ripercorrerla virtualmente e scoprire quale sarebbe stata la decisione giusta da prendere in quel momento.

5. Potete conoscere i vostri punti deboli e i punti di forza.

Vi allontanate dal gruppo quando la vostra cadenza scende sotto gli 80 giri al minuto? Siete potenti per cinque minuti ma meno forti al di sopra dei venti minuti? Vi affaticate dopo tre minuti quando pedalate al 105% della FTP? Analizzando i dati sulla potenza potrete determinare i vostri punti deboli e i punti di forza, nonché migliorare la performance.

6. Un misuratore di potenza permette di migliorare il rapporto con l’allenatore.

I misuratori di potenza accorciano le distanze fra voi e il vostro preparatore, dato che questi può accedere a dati più precisi per ottimizzare il piano di allenamento. Inoltre, può vedere a colpo d’occhio come state andando nelle prove e negli allenamenti, riuscendo a offrirvi consigli più validi per continuare a migliorare.

7. Aiuta a massimizzare le capacità fisiche.

Quando vi allenate con un misuratore di potenza, potete concentrarvi meglio sul carico di lavoro. Questo vi dà una motivazione in più per migliorare i vostri sforzi. Ad esempio, se correte per un intervallo di cinque minuti a un certo livello e vedete che la potenza diminuisce alla fine di questo lasso di tempo, potete iniziare l’intervallo successivo a un livello leggermente inferiore, in modo da mantenere costante la potenza nei vari intervalli e quindi migliorare gli effetti dell’allenamento.

8. Consente di testare la posizione sulla bici e l’aerodinamica.

La posizione sulla bici è il fattore più importante nel determinare la velocità quando pedalate su un percorso pianeggiante. Con questo strumento, potrete individuare la posizione più aerodinamica e aumentare la velocità.

9. Registra le variazioni di ritmo durante le gare e l’allenamento.

Questo vi aiuta a migliorare la stima del ritmo ottimale da tenere in un interval training, in salita e nelle corse a crono­metro. Conoscendo la vostra FTP, potrete scegliere e mantenere senza fatica la po­tenza corrispondente durante una corsa a cronometro e una scalata, in modo da essere sicuri di aver dato il massimo.

10. Potete contare su un laboratorio mobile per i test.

Con un misuratore di potenza potrete testare regolarmente la vostra performance in maniera autonoma, in modo da individuare con dati alla mano le aree in cui state migliorando e quelle ancora da sviluppare. L’allenamento è anche un test, e ogni test è un allenamento.

11. Un misuratore di potenza registra i dati sull’allenamento ogni secondo.

Un misuratore di potenza rappresenta un ottimo registro di ogni corsa, che vi consente di sapere esattamente cosa avete fatto in ogni momento. Memorizzando tutti i dati in un database, potrete ottenere una panoramica completa delle vostre prestazioni e di come è stato strutturato l’allenamento in vista della stagione agonistica. Esistono diverse applicazioni utili che forniscono tutte le informazioni relative alla performance. Alcune presentano anche funzionalità molto utili di analisi dei trend e di correlazione dei dati. Potrete allenarvi in maniera efficiente in vista delle gare più importanti. Nel ciclismo professionistico, ogni picco di performance è supportato da un misuratore di potenza, in tutti i tipi di gare: classiche, corse a cronometro, tappe in montagna e record dell’ora.

12. Consente di migliorare l’allenamento indoor.

Sfruttate l’allenamento indoor in modo più efficiente. Concentratevi sugli intervalli con wattaggi precisi per un miglioramento ottimale.

13. Permette di conoscere la quantità di energia consumata per ottimizzare la dieta.

Sapere quanta energia avete consumato in allenamento o in gara vi permette di strutturare il pasto successivo in modo che sia equilibrato in termini calorici. Recupererete più velocemente e potrete gareggiare al meglio il giorno successivo.

    Ultime dal blog

    Articoli di approfondimento ispirati dalle nostre pubblicazioni. Leggi tutti gli articoli >>
    Studiare a casa in modo efficace

    Studiare a casa in modo efficace

    Come usare il proprio tempo

    Calcolo mentale: la moltiplicazione

    Calcolo mentale: la moltiplicazione

    Come moltiplicare senza calcolatrice

    Matematica in pillole: Le Percentuali

    Matematica in pillole: Le Percentuali

    Cosa sono e come comprenderle